pexels-helena-lopes-4347501 (1)

“CIO’ CHE PER NOI E’ FERMO PER UN GATTO SI MUOVE”.⠀

Spesso noi umani continuiamo ad applicare i nostri canoni (sensoriali, cognitivi ed emotivi) anche nelle relazioni con esseri di specie diverse. Invece il gatto percepisce il mondo in molto maniera diversa da come lo vediamo noi. ⠀

E il motivo arriva da lontano….dalle nostre radici evoluzionistiche.⠀

Noi siamo figli di raccoglitori e il nostro sistema visivo si è specializzato nell’acutezza sensoriale perchè, ad un certo punto della nostra evoluzione, dovevamo distinguere bacche e frutti nei cespugli e sotto le foglie degli alberi.⠀

Il gatto invece è un predatore ed è molto più interessato a tutto ciò che si muove. Il suo sistema visivo è sensibile al movimento in un modo che noi non possiamo neanche immaginare, perchè deve stanare prede.⠀

Ebbene sì, predazione&movimento per un gatto sono un mix irresistibile.⠀

Perché dunque non sfruttare tutto questo nel gioco? ⠀

Come vi dico sempre la cannetta da pesca è uno strumento molto versatile [io la amo tantissimo infatti]

gioco gatti

In commercio ce ne sono di tantissime tipologie. Il segreto, come sempre, sta nel capire cosa piace al nostro gatto. Io comunque vi consiglio di scegliere i modelli con il filo morbido e non troppo corto. Quelle con cui mi trovo meglio sono queste.


Insomma le cannette sono davvero un oggetto che non può mancare in una casa con un gatto: sono infatti economiche ed estremamente versatili. Possono essere utilizzato per giochi performativi (rincorse, salti in aria) così come per giochi che prevedono la sparizione del target (la corda infatti simula molto bene serpentelli che si nascondono sotto tappeti o coperte).⠀

Invece voi con cosa giocare di solito con il vostro gatto? ⠀


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.