E7M_8688

L’albero di Natale è un oggetto irresistibile per i nostri gatti.

Innanzi tutto è un oggetto nuovo che entra nel loro territorio: i gatti dunque sentono la necessità di esplorarlo e marcarlo.

Tutti i loro sensi ne sono attratti: è scintillante (soprattutto nelle decorazioni), è tintinnante (le palline sono rumorose), è carico di odori nuovi e inusuali.

Ma soprattutto è adatto alla verticalizzazione cosa che i gatti amano moltissimo. Nel loro mondo tridimensionale infatti scalare lo spazio è praticamente una priorità. Mettere un albero nella casa di un gatto è come invitare la lepre a correre: poco importa se è di decorazione. Il gatto non lo sa, e anche se lo sapesse non gliene fregherebbe nulla.

Come scegliere dunque un albero di Natale a prova di gatto? proviamoci!

Optiamo per quello finto.

Innanzi tutto io vi consiglio un albero sintetico. Oltre ad essere ecologico (lo compri una volta e lo riutilizzi per un sacco di anni) è sicuramente più adatto per chi ha un gatto in casa in quanto se masticato non perde gli aghetti e il fogliame che potrebbero essere dannosi se ingeriti. Inoltre anche l’odore sarà sicuramente meno interessante di quello di un albero vero.

La base

La base è tutto. Quando lo acquistiamo verifichiamo che la base sia ampia e stabile. Se lo vediamo particolarmente leggero o traballante evitiamo.

Diamogli spazio!

Impedire ad un gatto di avvicinarsi all’albero di Natale è praticamente impossibile. I gatti non sono sensibili ai comandi nè ai rimproveri di noi umani. Inoltre il problema si porrebbe ciclicamente tutte le volte che noi ci allontaniamo da casa o durante la notte.

Il mio consiglio dunque è quello di integrare e prevedere la presenza del gatto stesso nel vostro albero di Natale. Un esempio meraviglioso è quello che mi ha inviato una nostra follower su Instagram  che ha costruito una cuccia sotto l’albero stesso. Il gatto dunque avrà un posto tutto suo dove stare e sarà meno interessato a compiere altre azioni distruttive.

gatto albero natale

Prevenire è meglio che curare

Comunque sia prevenire è sempre meglio che curare: scegliete  tutte decorazioni in plastica e evitate quelle in vetro. Così se il vostro albero verrà buttato a terra non ci saranno danni nè pericoli per il vostro gatto.

Decorazioni sicure

Evitate anche i fili d’angelo (che se ingeriti possono essere pericolossissimi) e tutto ciò che potrebbe risultare tossico (come ad esempio la neve o i colori spray). Facciamo anche attenzione alle lampadine e ai fili di luci: se masticati potrebbero dare la scossa ai nostri amici. Teniamo dunque l’albero acceso solo in nostra presenza.

E poi se tutto questo non dovesse bastare è possibile passare alle soluzioni più drastiche, tipo questa:

idea albero natale gatti

Sono prodotti da vari aziende (anche se prevalentemente estere), li potete trovare su Internet 🙂

 

A questo punto gattari ditemi, e i vostri come si comportano con l’Albero di Natale? Vi aspetto nei commenti!

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.