water-munch

 

E’ praticamente un classico felino: riempirgli amorevoli ciotoline piene di acqua e ritrovarseli a bere nella tazza del bagno.

Una scena che spesso ci fa sorridere, inorridire, arrabbiare.

Ma questo comportamento ha le sue motivazioni. I gatti infatti anche quelli totalmente addomesticati e che vivono da sempre in appartamento hanno un istinto molto forte che conservano anche in ambiente domestico. E in natura i gatti sono attratti dall’acqua corrente e dal sapore “fresco“. Probabilmente è un retaggio ancestrale che gli ha permesso, nel corso degli anni, di proteggerli dal bere acque stantìe e piene di batteri.

 

gatti che bevono

Ecco dunque trovata la causa di tanto amore per lo sciacquone di casa: i gatti sono attratti dall’acqua che scorre e dal bere dalle fonti. Inoltre, la ceramica, materiale di è composto il bagno potrebbe rendere al palato del gatto l’acqua “fresca” e quindi maggiormente appetibile.

Lo stesso amore vale anche per l lavandino ed l bidet. In questi casi, oltre alla sensazione di “freschezza”  c’è anche la possibilità di “giocare” con le gocce d’acqua, una cosa che a molti gatti piace da impazzire.

gatto rubinetto

Il rimedio a tutto ciò? semplicissimo: basta ricordarsi di abbassare la tavoletta.

Inoltre se il vostro gatto mostra questo amore per l’acqua che scorre vi consiglio di dare un’occhiata alle fontanine da appartamento.  Ne ho già parlato qui, in quanto, essendo il gatto uno scarso bevitore, lo inducono a bere di più.

E magari, rispetto alla tazza del bagno, sono pure meglio :-)

fontanelle-gatti [photo credits: www.petsparadise.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *