I bau-biscotti

A Firenze c’è una piccola pasticceria e sala da tè dove fanno cose speciali, per umani e non e si chiama Dolce Lab.

Si trova in via dè Macci, zona Santa Croce e oltre a fare cupcakes, muffin, carrot cake e tante altre cosine buonissime e slurposissime che non ci posso nemmeno pensare, hanno avuto un’idea geniale.

Ve la racconto ma prima una piccola premessa. Le due proprietarie Sara e Francesca, sono due ragazze giovani ed amanti degli animali. Sara ha un cane, Francesca un miao.

La loro passione per la cucina, i dolci e le cose buone le ha portate a creare una ricetta segreta per biscotti per cani commestibili anche da noi umani. Tutti gli ingredienti sono naturalissimi, senza schifezze industriali aggiunte e il packaging è delizioso.

E si stanno attrezzando per fare anche dei miao-biscotti.

Al momento sono disponibili solo su ordinazione (vi consiglio di spedire una email a dolcelabfirenze@gmail.com per avere tutte le info che volete).

Pubblicato in Blog | Lascia un commento

Un Cafè che miagola italiano

Notiziona.

Sembra che stia aprendo il primo Neko Cafè in Italia.

Piccolo ripassino per chi non sa bene cosa siano i Neko Cafè. I Neko Cafè sono il paradiso dei gattari. Praticamente sono dei locali nei quali puoi ordinare bibite e cibo e dove gioronzolano indisturbati i gatti.

Nascono in Giappone dove le rigide regole condominiali vietano a molte persone di tenere un animale nel proprio appartamento.

Si paga un tot ad ore e si trascorre del tempo beati e circondati dai gatti del locale, magari sorseggiando del buon tè e dei pasticcini.

In Giappone ovviamente hanno spopolato. Il primo Neko Cafè in Europa è stato aperto qualche anno fa a Vienna, seguito a ruota da Parigi e prossimamente anche da Londra.

Un’associazione italiana MiaGola sembra intenzionata ad aprirne uno a Torino. Voci dicono in via amendola (l’ho letto su feisbukk in realtà) e sempre voci mormorano che l’apertura è prevista per marzo 2014 (l’ho letto sempre su feisbukk).

Se così fosse, andrò sicuramente in trasferta a fare un reportage per gli Amici di Chicco.

Nel frattempo state molto tuned che se ci sono novità ve le miagolo subito.

Pubblicato in Blog | Lascia un commento

Il mio primo ebook: “E’ solo un gatto”

Mi è successa una cosa strana.

Tempo fa scrissi un post su questo blog intitolato “E’ solo un gatto”. Parlava della frase tipica che ti senti dire quando stai soffrendo come una bestia perchè il tuo amico micioso è volato in cielo.

A distanza di tanti mesi, quel post risulta ancora tra i più letti e i più commentati di tutto il blog.

Poi è successo che questa estate la mia dolce canina ci ha lasciati. Non era più giovanissima ma non ce l’aspettavamo. E comunque non sarei mai stata pronta a dirle addio.

Allora ho scritto un ebook perchè era un modo per capire meglio il mio dolore e per far sentire meno sole le persone che, a distanza di anni, quando ripensano al loro animale che non c’è più, si ritrovano ancora con gli occhi bagnati dalle lacrime.

Questo ebook ha sonnecchiato in un file del mio computer per qualche mese, quando improvvisamente la redazione di PaperProject ci ha fatto sapere che un editore (bookrepublic.it) voleva trasformare noi semplici blogger in “scrittori /scrittrici” (paroloni lo so).

Così è nato questo ebook, intitolato come il post da cui tutto ha avuto inizio. Adesso è in vendita su Amazon, ad un prezzo super super popolare (0,99 centesimi). Questo è il link per l’acquisto dell’ ebook

In pratica si parla di come elaborare il lutto per il proprio animale domestico (perchè di vero e proprio lutto si tratta). L’introduzione è stata scritta da Patrizia Lucignani, che molti di voi già conosceranno perchè è la giornalista che cura la rubrica sugli animali della Nazione. Inoltre c’è anche un paragrafo scritto da una veterinaria (gattofila e bravissima), che tratta di un argomento delicatissimo, ovvero l’eutanasia. E poi ci sono anche i vostri meravigliosi contributi, con le frasi più significative con cui avete commentato il post.

Insomma spero tanto che vi piaccia.

Questo ebook è dedicato ai miei tesori che non ci sono più, ma è come se fossero ancora qui con me.

A Kucy, a Vera, a Chicco, a Spina. Ovunque voi siate.

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Blog | 4 commenti