kitten-227009_1280

 

Il pelo di gatto sul vestito è un classico della gattara. E’ la nostra divisa di ordinanza, il nostro biglietto di riconoscimento.

Però effettivamente a volte è bene non esagerare e tipo non presentarsi ad un colloquio di lavoro con il cappottino nero con uno strato di peli sopra. Ma perché i peli di gatto si attaccano così tanto ai vestiti? Ve lo siete mai chiesto? Sembra che il motivo sia il fusto del pelo che non si presenta  liscio, ma ha le cuticole sollevate che diventano così dei “ganci” capaci di attaccarsi tenacemente alle stoffe.

Ma le soluzioni per non soccombere totalmente esistono. Ecco la guida definitiva per togliere i peli di gatto dai vestiti.

peli gatto vestiti

Guanti di gomma: chi non ha in casa dei classici guanti per lavare i piatti o anche dei guanti monouso in lattice naturale? Una volta indossati, vanno inumiditi: i peli aderiranno ai guanti molto più facilmente. E per sciacquare i guanti impelacchiati (se non sono monouso) bisogna utilizzare dell’acqua tiepida. Questo metodo è utile anche per rimuovere i peli dagli abiti prima del normale lavaggio (vedi sotto).
guanti gomma peli gatto

guanti gomma peli gatto

 

Rullo per abiti: se ne trovano di diversi tipi in commercio e sono utili anche per pulire divani e poltrone. Io ad esempio li compro all’ikea, come quello della foto. Esistono modelli usa e getta oppure anche riutilizzabili. Ovviamente quelli riutilizzabili sono un po’ più scomodi (vanno puliti tutte le volte) ma è la scelta più ecologica.  Se non li abbiamo acquistati oppure se li abbiamo finiti niente panico, si può usare tranquillamente del nastro adesivo resistente, meglio quello largo, da pacchi. In pratica basta scocciare i vestiti e poi tirare via il nastro. I peli rimarranno attaccati alla colla.
antipelucchi

 

Le normali spazzole per vestiti: sono utile su tutte le superfici in tessuto che ci sono in casa, non solo per i vestiti. Io non le ho mai provate ma sembra che funzionani meglio se prima si inumidisce la spazzola con uno spruzzino riempito con acqua e qualche goccia di aceto.

 

L’aspirapolvere: molti aspirapolveri vengono venduti con alcuni accessori per aspirare tappetini o divani. Di solito sono piccoli tubi con un beccuccio finale e possono essere usati per aspirare i peli direttamente da vestiti o cappotti direttamente sulla gruccia.

 

Palloncino: strano ma vero! un normale palloncino gonfiabile può essere il sostituto dei rulli adesivi o delle spazzole. Passandolo sul tessuto dove sono presenti i peli la sua elettricità statica li attirerà a sè, lasciando pulita la stoffa.

 

palloncini

 

La spugna: un’accortezza che può fare davvero la differenza è quella di ricordarsi di eliminare i peli del gatto dalla lavatrice PRIMA del normale lavaggio. Inoltre nella lavatrice potremmo inserire una spugna (di quelle ruvide che si usano per fare il bagno). La spugna attirerà a se tutti i peli che non andranno a finire sugli abiti che stiamo lavando e non resteranno all’interno della lavatrice.

 

spugna

 

Gattare a questo punto non abbiamo più scuse. I peli sui vestiti possono essere sconfitti!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *