cat-1287438_1280

Il Pet Loss Counseling è quel processo di supporto che, attraverso, tecniche psicologiche aiuta una persona ad elaborare il lutto per il proprio animale da compagnia.

Come abbiamo detto infinite volte (ma che non mi stancherò mai di ripetere), perdere il proprio gatto (o cane) è un vero e proprio lutto, al pari della morte di un familiare o di un amico stretto.

In base alla mia esperienza professionale e alla letteratura trovata sull’argomento, gli step principali per intraprendere questo difficile e doloroso percorso sono 6. Molti di questi li trovate anche spiegati nel mio ebook “E’ solo un gatto” che tratta proprio del pet loss.

1-Il primo passo: l’espressione del dolore

Ignorare il nostro dolore non lo farà sparire magicamente e nemmeno lo farà diminuire. Anzi, la sofferenza non espressa tende a rallentare (o addirittura bloccare) il processo del lutto che, per essere risolto, deve essere attraversato.

Il dolore non si distrae e non si inganna. Solo attraverso la sua espressione, che passa prima di tutto verso il prenderne consapevolezza, si riuscirà ad evolvere verso l’accettazione della perdita subita e alla riorganizzazione della propria vita.

Usando una metafora gli arcobaleni sono possibili solo dopo che una tempesta ha avuto modo di sfogarsi.

Inoltre il dolore che proviamo è la manifestazione tangibile del nostro amore: non c’e assolutamente niente di cui vergognarsi.

2-Elaborare non significa dimenticare

Molte persone si bloccano durante la risoluzione del lutto perchè hanno paura che elaborarlo significa dimenticare: per una persona in lutto “stare bene” significa “non pensarci più”.

Elaborare un lutto in realtà significa creare un nuovo spazio mentale per accogliere i ricordi, il dolore e la mancanza sotto una forma diversa. Il che non significa assolutamente dimenticare, anzi.

è solo un gatto

3-Chiedere aiuto

Chiedere aiuto (ad un psicoterapeuta, ai propri familiari, ai propri amici) è un passo importante verso la risoluzione del lutto: è infatti un modo per prendere consapevolezza del proprio stato emotivo.

Ammettere di non farcela da soli non è affatto una debolezza: il lutto è un momento davvero difficile e particolare della nostra vita. Il dolore mentale infatti è capace di risucchiare molte delle nostre energie fisiche.

4- Condividere la propria esperienza

E’ molto importante riuscire a trovare persone con cui parlare liberamente delle proprie emozioni senza aver paura di essere giudicati.

Se i vostri familiari o i vostri amici non sono in grado di darti questa possibilità, cercatela altrove. Informatevi su associazioni o gruppi di auto mutuo aiuto che trattano di questo tema e mettetevi in contatto con loro.

Anche la lettura di libri che trattano l’argomento può risultare molto utile.

5- Concedersi tempo

Cercate di non avere fretta. Non forzatevi a fare cose che non vi sentite. Ricercate la compagnia che vi fa stare bene e non abbiate paura del vostro bisogno di stare soli. Siate pazienti con voi stessi e con il vostro dolore. Esso passerà, ma ha bisogno di tempo per placarsi e trasformarsi.

6- Creare dei ricordi

Creare dei ricordi significa celebrare l’amore che c’è stato e che ci sarà sempre con il vostro gatto. Permette di creare spazi in cui la sua presenza è ancora più tangibile. E saranno luoghi sicuri, dove poter tornare tutte le volte che la mancanza si sentirà più volte.

Creare dei ricordi si può fare in tanti modi. I più comuni sono la Memory Box e l’album dei ricordi. Ma anche piantare un albero, può essere un bel modo per ricordare il vostro gatto. Non so se ve ne ricordate, ma ve ne avevo già parlato qui.

8 commenti a: Pet Loss Counseling: consigli per la gestione del lutto del proprio gatto

  1. maura

    Mi sono ritrovata in ciò che scrivi, di comportamenti sbagliati ne ho avuti purtroppo…l’anno appena trascorso mi ha portato via a gennaio la cagnolina che era del mio amato papà e poi a maggio per una congiunzione stramaledetta addirittura tre dei miei mici…
    Secondo me ho pianto troppo poco, mi sentivo congelata, ho trattenuto le lacrime perchè in un certo senso avevo paura di andare fuori di testa perchè avrei pianto per giorni, tanto triste ero.
    Ho faticato mesi prima di riuscire a donare loro un post nel mio blog, ma anche quando scrivevo ho dovuto trattenermi perchè se entravo troppo nella storia avrei cominciato a piangere…
    Ti ringrazio per ciò che mi hai regalato, con affetto ti auguro un anno di serenità..
    Maura

    • Elena

      anche per me non è stato facile elaborare il lutto del mio Chicco. Spesso per paura di soffrire non diamo il giusto valore alle emozioni che sentiamo…un abbraccio fortissimo.

  2. Tomaso

    Cara Elena, molto interessante questo post,, quando l’amore per il proprio animale supera ogni cosa.
    Ciao e buona serata con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    • Elena

      Grazie mille e…si hai proprio ragione. L’amore supera tutto. Un abbraccio anche a te.

  3. Antonella

    Ciao Elena, noi abbiamo perso la nostra amata gattina, dopo soli quattro anni e tutto è accaduto in una settimana, è stato terribile per tutta la famiglia. Ho letto il tuo libro e mi ha aiutato molto sia per gestire le mie emozioni sia per accompagnare la mia bambina nell’elaborare il lutto. Grazie continuo a leggere il tuo blog è molto interessante!!

    • Elena

      Grazie Antonella sono davvero onorata del fatto che il mio piccolo libro possa esserti stato di aiuto in qualche modo. Ti mando un grande abbraccio!!!!

  4. Ilaria

    Ho acquistato il tuo libro oggi. Ho perso la mia gatta da tre giorni e quello che provo non riesco a spiegarlo. Io e bubi siamo cresciute insieme. Quando l’ho adottata avevo 10 anni e lei 1 mese. Abbiamo condiviso 19 lunghi anni di amore e amicizia assoluta. Ora che non c’è più il silenzio in casa è assordante, ogni angolo mi parla di lei e piango tantissimo, non trattengo le mie lacrime ed esterno tutto il mio dolore. Non vederla più mi toglie a volte il respiro e sento un peso sullo stomaco. Non so cosa darei per toccarla una sola volta.

    • Elena

      ciao Ilaria…ti capisco perfettamente. E’ un lutto a tutti gli effetti. Ci vorrà tempo per attraversare ed elaborare il dolore. Ma succederà. E allora spero che tu sia pronta ad aiutare un altro esserino sfortunato. Ti abbraccio forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.