close-up-photography-of-black-cat-1931371

 

“Non credete nella magia? 

Perdetevi negli occhi di un gatto….”

cit.

I gatti vengono spesso associati all’esoterismo,  all’occulto. Ma perchè accade questo? perchè i gatti, più di ogni altro animale ci avvicinano e ci ricordano un mondo magico e misterioso?

Questo accade per alcuni loro comportamenti abituali che hanno delle motivazioni scientifiche ma che suscitano nell’osservatore quotidiano stupore e inquietudine. Qualche esempio? eccolo!

  • Quando improvvisamente si mettono a fissare il vuoto.

E’ inquietante in effetti. Sembra che possano vedere qualcosa che noi non possiamo percepire. Un fantasma, un presenza. In realtà c’è una spiegazione a questo comportamento: i nostri gatti hanno dei sensi molto più acuti dei nostri e sono in grado di percepire suoni, fruscii e qualsiasi altro rumore per noi fuori dallo spettro dell’udibile. Lo stesso vale anche per la vista:  un gatto è capace di vedere minuscoli insetti o piccolissimi animali e cominciare a guardarli intensamente anche se tutto ciò sfugge alla nostra vista.

  • Quando i loro occhi diventano fluorescenti.

Succede al buio: guardi il tuo gatto e i suoi occhi si trasformano improvvisamente in fari anabbaglianti. La loro retina infatti è strutturata naturalmente per vedere meglio al buio (in realtà i gatti nella totale oscurità non vedono bene: la loro condizione migliore è la luce crepuscolare). I felini infatti hanno uno speciale strato di cellule posizionate sul retro della loro retina che si chiama “tapetum lucidum”. In pratica funziona proprio da catarifrangente, ovvero cattura la poca luce presente per sfruttarla al meglio nella visione. Il risultato? sembra che i loro occhi si illumino al buio!

  • Quando appaiono dal nulla.

Sei solo, il tuo gatto non c’è. Un attimo dopo volti la testa e pouf, eccolo che appare! Dal nulla praticamente. Vi è mai capitato? Vi siete domandati come diavolo avesse fatto? semplice. I gatti in natura sono dei predatori e sono stati forniti dalla natura di tutti gli “accessori” per muoversi senza far rumore e cacciare così le proprie prede. Basti pensare ai gommini sotto le zampe, che gli permettono di camminare e saltare in maniera silenziosissima.

Insomma come avete visto in questi comportamenti non c’è nessuna magia, nessun potere soprannaturale, ma solo spiegazioni scientifiche.

Ma la magia, nel vivere insieme a un gatto c’è davvero.

Il vero incantesimo sta nella relazione che ogni giorno rinsaldiamo con loro. L’essere ammessi al loro mondo, quella è la vera magia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.