black-cat-3745065_1280

Tanto i gatti tornano.

Quanto volte ce lo sentiamo dire? io tantissime soprattutto ultimamente, da quando ho cambiato casa e ci siamo tutti trasferiti in una casa in campagna.

Una delle prime cose che abbiamo fatto appena traslocato è stato quello di mettere in sicurezza il giardino per i nostri gatti in modo che possono stare all’aperto, godersi il sole, l’aria, gli alberi e la terra senza correre rischi.

Abbiamo montato una rete alta e ripiegata all’interno per tutto il perimetro del giardino. E’ stato un gran lavoro, e, inutile negarlo, anche una spesa di un certo peso.

Ma la cosa più pesante in assoluto sono stati i commenti delle persone che ci venivano a trovare o dei nostri vicini.

“La rete per i gatti? e cosa la metti a fare? tanto trovano il modo di scappare lo stesso. E poi i gatti tornano!”.

E’ vero, i gatti tornano.

Tornano se non vengono investiti da una macchina e muoiono sul colpo.

Tornano anche se non hanno un incidente con veicoli o motoveicoli e restano agonizzanti e feriti sui cigli delle strade.

Tornano se non rimangono chiusi in case, cantine, garage altrui per morire di sete e di inedia.

Tornano se non vengono uccisi da cacciatori nei boschi vicini.

Tornano.

Se non gli succede niente tutto questo certo che tornano.

 

[ah, dimenticavo: se la rete la progettate e la mettete bene i gatti non scappano. Ve lo volevo dire ecco.]

 

 

2 commenti a: “Tanto i gatti tornano”.

  1. Anna Laura

    Condivido ogni parola. Questo è quello che abbiamo fatto anche noi (rete tipo Alcatraz) che abitiamo in città, abbiamo un giardino e 2 gatti in famiglia. Dopo aver incontrato il più giovane e intraprendente “a passeggio” in strada!

  2. Giulia

    Condivido pienamente e stiamo infatti realizzando la recinzione antiscavalcamento lungo tutto il giardino. La mia gatta Bili è stata investita davanti casa da un vicino che invece di rispettare il limite di 30 e guidare con attenzione sfrecciava a chissà quale velocità. Non si è nemmeno fermato. La vita di Bili è stroncata e la nostra dilaniata dal dolore. So già che i vicini commenteranno in malo modo la recinzione antiscavalcamento gatti ma non sarà un mio problema. Ti ringrazio per i bei testi del tuo blog che, sopratutto in questo periodo, mi aiutano molto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.