pexels-anete-lusina-4790610 (1)

Contrariamente a quanto si crede il tiragraffi in una casa in cui vive un gatto è un oggetto parimenti importante quanto la lettiera o la ciotola del cibo.⠀
Eppure troppo spesso viene sottovalutato. ⠀

Ecco allora le tre regole del tiragraffi che ogni Gattaro dovrebbe conoscere a memoria:⠀

Regola n 1: I tiragraffi non sono un lusso.⠀

Come vi dicevo dovrebbero essere presenti in tutte le case dove ci sono gatti: purtroppo vengono ancora troppo spesso considerati degli oggetti che “se ci sono bene, se non ci sono pazienza”, oppure vengono acquistati solo DOPO che il gatto ha manifestato dei disagi comportamentali o ha cominciato a graffiare mobili e divani. E, anche in questo caso, ne viene acquistato solo uno per tutta la casa…

Regola n 2: I tiragraffi non sono mai abbastanza.⠀

Mi chiedete spesso “ma quanti tiragraffi devo comprare?” Non c’è un numero consigliato. Posso solo dirvi che più ce n’è meglio è.⠀

Regola n 3: Se hai ancora problemi con i tuoi gatti, aggiungine uno. ⠀

I tiragraffi infatti sono risorse fondamentali anche per approcciare e risolvere eventuali problematiche comportamentali dei nostri amici felini e, se risultano importanti nelle case in cui vive un gatto, nelle case multicat risultano veramente degli oggetti INDISPENSABILI: per essere funzionali vanno disseminati in tutta la casa e posizionati in maniera specifica vicino a porte, finestre e nei punti di maggior passaggio.

Gattari ditemi: e voi quanti tiragraffi avete in casa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.