cat-2115144_1280

Qualche tempo fa mi sono imbattuta per caso nei 10 diritti fondamentali del gatto enunciati dalla scrittrice Nina Merian, autrice del libro “Quello che i gatti non dicono”.

L’8 agosto si festeggia La Giornata Internazionale del Gatto, una celebrazione istituita nel 2002 dall’International Fund for Animal Welfare (IFAW). Quale giorno migliore se non questa ricorrenza per ricordaci che i gatti sono animali senzienti e portatori di diritti?

Perchè amare vuol prima di tutto dire rispettare. Buona lettura gattari.

 

I dieci diritti fondamentali del gatto:

1. “Ha diritto a un suo territorio”

Il gatto è un animale che si lega molto al territorio in cui vive e rappresenta per lui una certezza. Conoscere il territorio, esplorarlo e viverlo è per lui un bisogno fondamentale. Se il vostro gatto vive nella vostra casa quello diventerà per lui il “suo” territorio. Non impeditegli l’accesso a zone o stanze (a meno che non ci sia un reale pericolo per il gatto). “Non ostacolate il loro bisogno di movimento. Concedetegli la sensazione di essere re nel vostro regno” come sottolinea giustamente Nina Merian.

2.” Ha diritto al cibo”

Il gatto ha diritto ad essere sfamato regolarmente, in base ai suoi gusti e alle sue specifiche esigenze.

3. “Ha diritto a pace e tranquillità”

Il gatto non ama le case e le persone rumorose. Non esponetelo a situazioni caotiche e stressanti. Rispettate anche il suo sonno: quando dorme ha diritto di essere lasciato in pace. Piacerebbe a voi mentre dormite essere svegliati di soprassalto perchè qualcuno vi vuole coccolare o far giocare?

gattini

4. “Ha diritto all’affetto e alla tenerezza”

Non basta dare ad un gatto un tetto sulla testa, una ciotola e una cuccia per farlo felice. Il gatto anche ha una dimensione affettiva e relazionale che deve essere compresa, rispettata e soddisfatta.

5. “Ha diritto a comunicare”

Il gatto ha diritto ad essere incluso nella nostra vita: parlategli e raccontategli la vostra giornata. Si sentirà chiamato in causa ed importante. Si sentirà parte della famiglia.

6. “Ha diritto alla pulizia”

Il gatto ha diritto di vivere in una casa pulita. Anche gli oggetti deputati ai loro bisogni devono essere manutenuti e puliti tutti i giorni. Proprio come potrebbe succedere a voi, dover usare un bagno sporco può risultare davvero fastidioso. “Non guardatelo quando fa i suoi bisogni, perché si irrita”, aggiunge giustamente Nina Merian.

7. “Ha diritto a cacciare”

Nina Merian: “il gatto è selvatico e tale vuole restare. Se caccia qualcosa e ve la depone ai piedi, lodatelo (di qualunque cosa si tratti)”.

gatto

8. “Ha diritto alle coccole”

Un gatto ha bisogno di sentirsi amato anche attraverso manifestazioni di affetto reciproche. Noi con carezze ed attenzioni, lui con testatine e fusa.

9. “Ha diritto al gioco”
I gatti amano giocare ad ogni età, non solo da cuccioli. Il gioco è il loro modo per scaricare le energie, lo stress e per stabilire una relazione con voi e con gli altri gatti. Trovate sempre il tempo di giocare con lui ma  ” tenendo sempre presente che non è un giocattolo. Quindi non sollevatolo con eccessivo slancio, non lanciatelo in aria, non fatelo cadere, non abbracciatelo e cullatelo come un neonato. A lui non piace, cercherà sempre di liberarsi da questi tormenti” dice giustamente la scrittrice.

10. “Ha diritto di restare un mistero”

Comprendere il gatto è un nostro dovere: più  lo conosciamo, più riusciremo a garantirgli un’esistenza conforme alle sue necessità. Tuttavia il gatto ha diritto a non essere totalmente svelato, ha diritto a restare un mistero. Come tutti gli amori più, un gatto non ci apparterrà mai totalmente. Ed è giusto che sia così.

gatto

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.