Unire il viaggio con la passione per i gatti: in alcuni casi si può. E anche senza dover per forza prendere voli intercontinentali! Molte mete gattofile infatti si trovano proprio nella nostra penisola. Vediamo quali:

Roma: il legame tra la Città Eterna e i gatti arriva da lontano. Già nell’Antica Roma infatti i gatti erano animali venerati e tenuti in grandissima considerazione. Ma tutt’oggi Roma è una città che presta molta cura ai suoi abitanti felini. Molte  sono le colonie storiche e protette che si possono visitare. La più famosa si trova a Torre Argentina proprio tra gli scavi archeologici. Un location suggestiva (che ho visitato e che potete vedere qui) dove tutti i giorni molti volontari si impegnano per accudire i gatti residenti. E già che siete a Roma vi consiglio di fare un salto anche in uno dei Cat Cafè più belli che abbia mai visitato (e non solo in Italia ma in tutta Europa): il Romeow Cat Bistrot.

Largo Torre Argentina gatto

Ciubiz: in pochi lo conoscono, anche perchè non si può certo definire una classica meta turistica. Ciubiz è un piccolo borgo composto solo da qualche casa e tanto verde intorno che si trova a Prepotto in provincia di Udine. Può essere davvero definito la Città dei Gatti in quanti su 31 abitanti solo 5 sono esseri umani, gli altri sono tutti felini. Un posto da fiaba!

Spostiamoci adesso in Piemonte e precisamente a Brolo, paesino situato sopra il Lago D’Orta e tutto dedicato ai gatti. La vista è spettacolare e il luogo è delizioso. C’è anche una via pedonale, tutta dedicata ai gatti. La particolarità di questo paese è che tutte le case hanno un richiamo ai felini (dalle targhe ai campanelli, alle fioriere a forma di gatto). Insomma, vale davvero una visita. Date un occhio qui!

gatto Brolo

Per gli amanti del mare invece c’è la Colonia Felina di Su Pallosu, in Sardegna. Vedere i gatti liberi su una spiaggia meravigliosa è qualcosa di impagabile. La visita all’Oasi Felina di Su Pallosu però è effettuabile solo su prenotazione e non è libera, nel senso che avviene sempre sotto la guida di un volontario. Questo luogo ha ottenuto nel 2016 il Certificato d’Eccellenza di Tripadivsor, il più grande portale di viaggi al mondo.

Un’altra meta turistica gattofila è Seborga, un paese dove i cittadini felini sono più numerosi di quelli umani. Seborga è una città medioevale in provincia di Imperia dove è possibile incontrare un gatto praticamente ovunque.

Anche Venezia è una città a misura di gatto: non è raro incontrarli, in giro per i calli liberi di vagare e molto rispettati dagli abitanti. C’è poi un luogo davvero speciale, che vi consiglio caldamente di visitare, che è la Liberia Acqua Alta: una libreria dove ci vivono i gatti. Poesia pura.

gatto libreria acqua alta

Queste sono le mete tutte italiane. Se poi siete disposti a prendere un volo e ad andare un po’ più lontano ecco altre mete miciofile fuori Italia.

Amsterdam: forse non tutti lo sanno ma Amsterdam è una città che offre molte soddisfazioni per chi ama i gatti. Una meta imperdibile è infatti la Cat Boat, la casa galleggiante dei gatti di cui vi ho già parlato qui. Ma anche il KattenKabinet, un museo tutto dedicato ai felini è davvero una chicca (e lui lo trovate qui).

Malta: purtroppo non ci sono mai stata ma è un’isola altamente popolata dai gatti. Anche in questo caso è possibile incontrarli quasi ovunque e poichè la loro amicizia con gli abitanti dell’Isola ha radici lontane sono tutti molto affabili ed affettuosi, abituati a vivere al centro dell’attenzione e pronti a farsi coccolare.

malta

Istanbul: Nell’antichità le navi che attraccavano nel suo porto avevano tra l’equipaggio un gatto (che serviva per tenere lontano i topi dalle provviste di cibo).  Molti gatti scendevano per esplorare la terra ferma per poi non risalire ed è per questo che ad Istanbul ci sono tantissimi gatti, di razze e tipologie molto diverse tra di loro. Anche questa città è molto legata ai felini che la popolano ed è molto comune trovarli anche all’interno di moschee ed esercizi commerciali come ristoranti, bar, negozi, mercati. Sono amati da tutti.

gatto istambul

Gattari, io qualche spunto ve l’ho dato. A questo punto non posso che augurarvi buon viaggio!

Fatemi sapere se conoscete altre mete nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.