festeggiamo

Oggi voglio raccontarvi di una ragazza che si è inventata il lavoro più bello del mondo:  Pet Party Planner & Pet Chef. Ma occhio che non è uno scherzo perchè Sara Ricci (meglio conosciuta come Kiki Pelosi) organizza in maniera seria e professionale feste per i nostri amici animali.

La prima in Italia a svolgere questo mestiere, Kiki non solo si occupa del planning e della realizzazione dell’evento ma anche di tutta la parte “food”. Riponete in dispensa dunque croccantini, scatolette e snack preconfezionati. Kiki realizza delle vere e proprio ricette fatte ad hoc per il vostro animale.

Insomma, secondo me un lavoro fantastico.

Attenzione però a non travisarla. Come ci tiene a precisare il suo non è un lavoro “alla Paris Hilton”. In realtà, sotto ai palloncini e ai lustrini c’è molto di più: c’è anche tanto amore per gli animali e sensibilità verso quelli più bisognosi.

Abbiamo fatto quattro chiacchere, io e Kiki. Ecco quello che ci siamo dette:

All’inizio non potevo crederci. Davvero tu organizzi compleanni a 4 zampe? ci racconti qualcosa di più di te e del tuo lavoro Kiki?

“Tre anni fa quando ho dato vita a Kiki Pelosi nessuno ci credeva, in tutti i sensi. Ma alla fine l’ho avuta vinta io grazie a clienti fantastici e persone che mi ha sostenuta e mi sostengono giorno dopo giorno.

Quello che faccio è creare eventi, occasioni, piccoli momenti per celebrare i nostri animali, anzi i vostri. Parlo con i proprietari, mi faccio spiegare proprio tutto: dalle abitudini alimentari fino a quanti sonnellini fa il cane, il gatto o il coniglio…o l’uccellino. Si decide insieme di affrontare un tema caro al proprietario o che contraddistingue l’animale e lo si concretizza in una festa memorabile. Niente deve essere trascurato, io mi concentro moltissimo sui dettagli, anche i più insignificanti. Questo mi gratifica e mi dà modo di stabilire un ottimo rapporto con l’animale e i proprietari e naturalmente mi consente di ottenere il risultato che mi desidero (o di andarci molto vicina!). Tutto nel rispetto dell’animale, che per me viene prima di qualunque capriccio: no brillantini o capi esagerati, no cibo elaborato e nocivo, no follie alla Paris Hilton, per intenderci. Gli animali per me sono da festeggiare ma a tutto c’è un limite, ci vuole buon senso e assicurarsi solo il benessere del peloso.”

kiki-pelosi_happy-bau-69

 

Quindi ciò che fai non è solo palloncini, cibo e musica. Parlaci dei Compleanni del Cuore.

“Kiki Pelosi è un progetto nato soprattutto per parlare di animali in maniera positiva, far passare dei concetti importanti con un grande sorriso, con amore. I Compleanni del Cuore sono degli eventi, forse i miei preferiti, dove un’associazione o un ente decide di chiamarmi per raccogliere fondi per gli animali oppure per implementare un’attività già esistente. Collaboro quindi con gattili e canili o altre strutture e porto la mia positività, i miei coriandoli, le mie ricette sfiziose cercando di trasformare, almeno per un giorno o per poche ore, una situazione di disagio in una futura adozione, ad esempio. I canili e i gattili per me dovrebbero essere tutti vuoti e se una mia festa può aiutare a raggiungere questo scopo, io sono presente”.

E se qualcuno volesse contattarti per avere maggiori info e perché no, per organizzare qualche evento dove può trovarti?

“Sono su tutti i principali social (facebook, twitter, instagram, youtube, G+…) e poi ho il mio sito www.kikipelosi.com, scrivo su Vanity Fair e sul Lola Magazine, e poi per chi ama seguire le mie ricette… sono in edicola ogni due settimane su My dog and Me, un magazine edito da Deagostini e dedicato ai cani. Insomma, cerco di far comprendere il mio lavoro e l’amore per gli animali in tutti i modi possibili. E non è così semplice. Bisogna “farsi il mazzo” e crederci sempre.”

kiki pelosi vanityfair

Lo sai vero che non ti possiamo lasciare andare senza una ricetta da Pet Chef per i nostri gatti e i loro palati esigenti?

“Assolutamente! Io amo i gatti e i loro palati raffinati, il loro mistero e il loro essere così pelosamente unici. Ecco la mia proposta:

ricetta

 

(A proposito lo sapevate che la barbabietola è un’ottima fonte di fibre per il gatto?)

Ricordate infine di servite il piatto a temperatura ambiente oppure, se avete un termometro, provate a offrirlo al vostro gatto appena raggiunge i 35 gradi: i felini adorano consumare il proprio pasto quando la temperatura gli ricorda le sue prede.

Ricordate che questo spuntino è un premio, quindi attenzione, fa parte soltanto di 1 dei 5 o 6 pasti che un gatto sano consumerebbe in una giornata tipica. 
Il piatto è composto da una grossa percentuale di proteine (sardine) e da una piccolissima porzione di carboidrati (patata) e fibre (barbabietola). La ragione è che i gatti sono dei veri carnivori e il loro regime alimentare dovrebbe essere composto per il 45% composto di proteine, più un 45% di grassi e solo un 4% di carboidrati.

Ci tengo a precisare che tutte le mie ricette sono approvate da un Medico Veterinario e sono da intendersi come «premietto» per l’animale e non come sostitutivo dell’alimentazione quotidiana.

E ora mettetevi ai fornelli e lasciate che il vostro gatto gironzoli per la cucina. Apprezzerà gli odori e pregusterà il vostro fantastico dono.”

kikifotoricetta

Ricettina fantastica, mi hai fatto venire voglia di cucinare (quasi un miracolo!) :-) Un’ultima cosa Kiki: cosa ne pensi del nostro hashtag da battaglia #adottaungattoadulto?

“È un hashtag che mi appartiene totalmente e che credo sia valido per tutti gli animali. Basta con l’idea di dover acquistare un cucciolo per formarlo meglio o plasmarlo come un burattino. Gli animali sono meravigliosi e generosi a tutte le età. Potrei argomentare questa hashtag per ore perché, troppe persone hanno una concezione errata del vivere o convivere con un animale, troppa gente pensa a loro come ad accessori…e tutto questo deve cambiare. Loro sono anime sensibili e che vivono solo per noi.

Un gatto adulto è un diamante tutto da scoprire, preziosissimo e da maneggiare con cura estrema.”
Che dire, grazie di cuore Kiki, innanzi tutto per quello che fai per come lo fai e per la pazienza che hai avuto in questa intervista <3

Senti, che ne pensi, lanciamo una sfida agli amici di ChicconS? cucinate la ricetta e fateci sapere se il vostro gatto ha gradito. Tra l’altro nel tuo sito ce ne sono anche molte altre di ricette, non avete scuse. Ah, vogliamo anche la fotina :-)

 

kikigattomangia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *