gatto dal veterinario

Cari gattari voglio farvi una domanda. Voi la conoscete la sterilizzazione laparscopica? (giuro che non è una parolaccia).

Assodato che la sterilizzazione è importante e che è un atto d’amore nei confronti del nostro gatto (il perchè ve lo spiego qui) forse non tutti sanno che adesso ci sono diversi modi per sterilizzare il proprio micio.

Purtroppo ancora non molti veterinari usano la sterlizzazione laparoscopica: io qualche anno fa l’ho fatta fare alla mia sissi e mi sono trovata benissimo.

Adesso provo a spiegarvi meglio, anche se non sono una veterinaria: in pratica in questo tipo di sterilizzazione si faranno dei piccolissimi fori nell’addome degli animali attraverso i quali viene introdotta una micro-telecamera che permetterà di visualizzare tutti gli organi presenti nella cavità addominale e di intervenire con strumenti specifici.

Come potrete immaginare i vantaggi della laparoscopia rispetto alla chirurgia tradizionale sono veramente tanti.

1- innanzi tutto riduce il trauma chirurgico: non più ferite di svariati centimetri ricucite con punti che poi devono essere rimossi (quindi occorre tornare dal veterinario anche per questa operazione). La ferita in questo tipo di sterilizzazione è quasi invisibile e solitamente viene applicato un solo punto interno che tende poi a riassorbirsi da solo. Di solito il veterinario farà un trattamento antibiotico con una singola puntura a rilascio lento: ciò vuol dire che se tutto va andrà bene dopo l’operazione non occorre tornare dal veterinario.

2- Riduzione del dolore post operatorio: niente ferita vuol dire anche meno dolore.

3- Riuduce il rischio di infezione della ferita: anche il rischio di infezioni della ferita sono molto minori essendo un taglietto di pochi millimetri.

4- Il vostro gatto potrà tornare a casa dopo poche ore dall’intervento. La mia sissi sono andata a riprenderla a cinque ore circa dall’intervento. Era già sveglia e vispa. La sera (l’intervento era stato alle 9 di mattina) era già saltellante per casa a chiedere cibo (strano eh :-)

5- La ripresa generale del gatto sarà molto più rapida. Come vi dicevo senza dolore e senza i punti il gatto è in una condizione di discreto benessere e già a poche ore dalla sterilizzazione si sentirà in splendida forma.

Passiamo agli svantaggi. Beh forse uno c’è, ma a parer mio del tutto trascurabile: il costo. Infatti è una pratica che costa un po’ di più rispetto alla sterilizzazione tradizionale e soprattutto non viene praticata in tutti gli ambulatori veterinari ma solo quelli più all’avanguardia. Le cifre comunque non sono esorbitanti e tra l’altro vengono comunque ampiamente ripagate dal vedere il proprio gatto stare bene già dopo poche ore dall’operazione.

Il mio consiglio spassionato è quello di informarvi in quali ambulatori della vostra città fanno questo tipo di intervento.

gattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *