gatto-gravidanza-400

Ancora. Di nuovo. Dopo secoli che se ne parla, dopo tutte le rassicurazioni su basi scientifiche offerte dai medici veterinari, c’è ancora qualcuno che suggerisce di “allontanare” il proprio animale durante la gravidanza.

Per prudenza eh.

Ma per prudenza non dovremmo nemmeno prendere più la macchina, l’aereo, andare in posti affollati (incubatori di chissà quali virus). Anche uscire di casa a piedi per una passeggiatina potrebbe essere pericoloso, metti che poi ti scippano e ti buttano per terra.

Come se la storia di tutte quelle donne incinta che hanno vissuto insieme ai loro gatti, coccolandoseli e amandoli come ogni giorno, partorendo poi bambini sani e felici, non contassero niente. Sono solo state fortunelle? Una specie rara di sopravvissute?

O forse, magari con qualche accortezza di igiene in più, la verità è che la trasmissione della toxoplasmosi è veramente un evento rarissimo (forse abbiamo più probabilità di uscire per strada ed essere investiti io ve lo dico).

Dunque basta falsi allarmismi. Ma basta davvero.

(la foto è trovata sulla rete, presa in prestito da mammenellarete)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *