Daniel Quagliozzi è uno dei più famosi consulenti del comportamento felino in America: un vero e proprio specialista che viene contattato da proprietari di gatti che hanno problemi comportamentali così come da associazioni per valutare le richieste di adozioni di gatti abbandonati.

Daniel tra l’altro proprio in quanto esperto dell’animo felino ha spiegato perchè è del tutto inutile sgridare i propri gatti: una cosa che noi gattari sapevamo già per esperienza, ma che lui ha argomentato in modo “scientifico”. Vediamo le argomentazioni principali:

quagliozzi

I gatti non capiscono il concetto di “proprietà”

Se una cosa è tua è anche mia e se una cosa è mia è solo mia. I gatti infatti non comprendono la differenza tra le cose nostre e le loro. Fanno fatica anche a comprendere che alcune cose a loro non sono permesse. Ad esempio potranno accettarlo ma non capiranno mai fino in fondo come mai non possono salire sul nostro tavolo durante la cena. Infatti i gatti amano andare ovunque a loro piacimento, non tollerano le restrizioni e vivono casa nostra come il loro territorio.

 

gatto

I gatti sono disobbedienti di natura 

I gatti non possono essere influenzati o addestrati facilmente: anzi. Di natura sono molto restii ad ogni forma di autorità e di imposizione. Tutto ciò non significa che non possiamo insegnargli a fare determinate cose, solo non nel modo in cui pensiamo noi. Inoltre i gatti percepiscono benissimo le nostre intenzioni, come dei sensitivi, ed amano fare tutto il contrario. Quindi occorre giocare d’astuzia e non comportarsi come se avessimo a che fare con un cane.

Come dico spesso io se volete far fare una cosa ad un gatto impediteglielo!

 

gatto

 

I gatti non sbagliano mai

Secondo Daniel non c’è mai stato e mai ci sarà un momento in cui il vostro gatto pensa che ha fatto qualcosa di sbagliato. Le loro azioni sono giustificate sempre al 100%, anche quando lo sgridate. Ecco perchè sgridarlo e coinvolgero in qualsiasi forma di punizione è uno sforzo del tutto inutile. Quindi se vorrete provare ad educare un gatto dovreste utilizzare il meccanismo delle ricompense e mai quello delle punizioni. Perchè il gatto si sa, ama essere coccolato e premiato.

 

3 commenti a: Perchè è del tutto inutile sgridare i propri gatti

  1. lella

    la mia gatta e’ piu’ ubbidiente di un cane……capisce ,senza essere sgridata,semplicemente le dico…..eh,no amore,questo nn si fa……strano,ma capisce…..forse perche’ abbiamo sofferto tanto…lo vista soffrire e lei ha visto me,restandomi vicina x tt la durata del……..trattamento…la amo…….li amo tutti gli animali…tutti tutti….

    • Elena

      ciao Lella. Nessuno mette in dubbio che i nostri amici gatti comprendano le cose e ciò che gli diciamo. Il punto è che molto spesso decidono di fare l’esatto contrario. Ma non tutti sono uguali! la tua micia deve essere dolcissima. Un abbraccio fortissimo ad entrambe!

  2. Levrino carla

    La mia gatta capisce benissimo NO e USSSH detto con la dovuta intonazione e sa cosa non deve fare insomma mi riconosce un territorio
    Quando faceva qualcosa che non andava bene l’ho bloccata al primo tentativo i gatti sono abitudinari autorizzati una volta è un diritto acquisito come inalienabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *