marinagattasindaco

Ha fatto il giro del web la notizia di qualche giorno fa che un’azienda giapponese ha “assunto” dei gatti all’interno dei suoi uffici per il benessere dei suoi dipendenti.

Una storia simile c’è anche in Italia. Il comune di Gravellona Lomellina infatti ha adottato nel corso del tempo tra micette abbandonate e le ha inserite nel suo organico.

La prima gattina ad entrare dentro gli Uffici Comunali è stata Ciccetti che ha fatto compagnia e tante fusa agli amministratori comunali per ben 4 anni.

Quando Ciccetti è volata sul ponte il Sig Massimo Rossi, impiegato del Comune, ha deciso di recarsi al gattile e di adottare un altro quattrozampe: la vita comunale senza una presenza felina era diventa impensabile.

Ed ecco che è arrivata Pippi, la prima gatta sindaco d’Italia, una micetta dolcissima. Pippi è’ stata anche testimonial dell’iniziativa nazionale “Micio d’ufficio” promossa dall’Associazione AIDAA, che avevo lo scopo di far adottare gatti adulti, anche a distanza, da parte di Uffici pubblici e privati.

pippigattasindaco

Quando anche Pippi purtroppo è volata sul ponte a causa della Felv (ovvero la Leucemia Felina) è arrivata Marina, la seconda gatta Sindaco: a darne notizia un comunicato emesso ufficialmente sul sito del Comune. E così anche un’altra creatura è stata salvata dal gattile e allieta le giornate di tanti lavoratori con la sua presenza miciosa.

Una bella storia che ci siamo sentiti di raccontarvi. Innanzi tutto perchè parla di amicizia tra uomo e gatto e poi perchè ben tre gatte ADULTE sono state adottate per offrirgli una vita migliore.

Su Facebook Pippi e Marina le potete trovare qui  https://www.facebook.com/pages/Pippi-Gatta-Sindaco/164904610235139?fref=photo

 

marinagattasindaco2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *