DSC_0125-2

Io non sono una veterinaria e quindi non so spiegarvi di preciso che cosa sono i calcoli di struvite. Anzi, vi dirò di più, prima di prendere Ettore, il mio primo gatto maschio, non sapevo neppure che esistesse la struvite. Adesso so che è una patologie delle basse vie urinarie e che consiste nella tendenza alla formazione di materiali cristallino nell’uretra. So anche che livelli elevati di alcuni minerali nell’ alimentazione del micio aumentano la probabilità di formazione di questi cristalli: il magnesio e il fosforo sono i costituenti principali della struvite ed è per questo che molti mangimi specializzati nelle diete dei gatti con struvite sono poveri di queste sostanze (e per questo sono anche meno appetibili).

Come vi stavo dicendo, quando ho adottato Ettore dal gattile non sapevo cosa fosse questa malattia. Però le volontarie mi avevano avvertito, mi avevo detto che questo gatto era solito fare la pipì fuori dalla lettiera, spesso nelle cucce degli alti gatti, e per questo lo chiamavano “il piscione”. In effetti, messa così, non veniva gran voglia di adottarlo (e se poi mi fa la pipì in casa sul pavimento? pensavo terrorizzata…). Però non ne ho potuto fare a meno. E’ stato l’unico gatto che ho visto a cui ho dato spontaneamente un bacino sul capino. Quel suo fare schivo, timido, riservato mi aveva colpita dritta al cuore. Non chiedetemi perchè. Quando penso a queste cose sono tentata a credere nel destino. E infatti io e mio marito abbiamo scelto lui, lo abbiamo “ribattezzato” Ettore e ce lo siamo portato a casa.

gatto

Quando siamo arrivati a casa Ettore si è mostrato un gatto dolce, mansueto ed educato. Faceva regolarmente la pipì nella sua cassettina ma dopo pochi giorni mi sono accorta che quando urinava emetteva un miagolìo di dolore. Ho portato le sue urine a far analizzare e la veterinaria mi ha diagnosticato la struvite.

Abbiamo dunque dovuto stravolgere la sua dieta abituale. Solo croccantini e scatolette specifici per questa malattia (che però si trovano agevolmente in tutti i negozi per animali ed anche in alcuni ipermercati particolarmente forniti) e niente boccocini extra. Ettore non ha apprezzato molto questo cambiamento però ha smesso di “piangere” quando fa la pipì ed ai controlli successivi le sue urine sono tornate ad essere normali. E’ tornato ad essere un gatto in piena forma. Purtroppo però la struvite non è una malattia passeggera, chi ha questa tendenza deve essere curato con l’alimentazione per tutta la vita.

Dopo Ettore abbiamo adottato un’altra micetta, la Sissi (ovvero la principessa di casa)…Sissi è una gattina sana che non soffre di struvite quindi la sua alimentazione è normalissima. Gestire più gatti (alcuni con la struvite ed altri no) è una cosa che può assolutamente essere fatta. Occorre solo un pò di organizzazione e di pazienza. I croccantini lasciati a disposizione devono essere quelli curativi (anche se la Sissi ne mangia qualcuno non le fanno certo male mentre è vero il contrario) e poi, in contenitori separati, teniamo i croccantini non curativi che diamo alla Sissi solo quando ci siamo noi.

Chicco, il gatto ispiratore di questo sito e della nostra associazione, era un gatto abbandonato al gattile perchè malato di struvite. I suoi primi padroni erano convinti di non poterlo gestire visto che avevano già altri gatti senza struvite. Vi assicuro che questa è pura idiozia. Il mio menage quotidiano lo dimostra ampiamente.

39 commenti a: I gatti con la struvite. La storia del mio gatto Ettore.

  1. Deborah

    Io comincio oggi l’avventura di far convivere i miei due micioni…Moka appena tornato a casa dopo una settimana di clinica per struvite e Minou la vanitosa gattona che per 7gg ha finalmente creduto di essersi ripresa i suoi spazi.
    Ti dirò,la cosa non m spaventa molto ma perché sono positiva riguardo la mansuetudine di Moka nel farsi infilare le pillole in gola.che illusa!
    Purtroppo non mangia i suoi croccantini medicati per ora…ma si che quando avrà fame e troverà solo quelli,dovrà mollare il colpo!
    Moka ha sempre snobbato scatolette e cibo umido,perfino bistecchina e prosciutto non l’hanno mai ingolosito….quindi la difficoltà rimarrà dare degli orari a Minou per la pappa…visto che Moka deve prendere una padtiglietta lontano dai pasti e quindi non potrò lasciargli la pappa sempre a disposizione.
    Penso comunque che questo traffico sia fantastico rispetto alla soluzione che m avevano proposto nella prima clinica…dove mi consigliavano di sopprimerlo perché la struvite va operata ma il mio dolce gattone nero ha problemi al cuore e non avrebbe superato l’intervento e morirà fra pochi mesi.
    Bhe!!!alla faccia loro Moka è a casa,certo sarà sotto osservazione oltre che per la struvite anche per il cuore ma sono sicura che andrà tutto a finire bene…la seconda clinica infatti l’ha dimesso dopo 2gg dandoci una cura e ridandoci il sorriso
    Spero riusciremo anche noi come voi a prendere un buon ritmo.
    Grazie di non averci fatti sentire soli.
    Un abbraccio

    • Paolo

      Anche io inizio oggi l’avventura con il mio micio Zenzero. Per adesso abbiamo cambiato i crocchi normali con i Royal Canin Renal Special e da domani prenderà una pasticca al dì per 30 gg. I calcoli (perché Struvite questo significa) dovrebbero sciogliersi e con molta pazienza il discorso dovrebbe rientrare nella regola. Cosa molto importante è far bere tanto il gatto. Acqua minerale naturale (possibilmente tipo Fiuggi) che lo aiuti a liberarsi dal suo male. Giovedì faremo un ecografia per stimare la gravità della malattia e studiare una cura appropriata. Il mio nome su FB è Paolo Bells e sul profilo troverete le foto dei mie splendidi quattro micioni!
      Grazie dello spazio!

  2. Elena

    Ma grazie a te Deborah della tua testimonianza! e grazie soprattutto per non esserti arresa alla prima (infausta e criminale) diagnosi del primo veterinario. Ti posso assicurare con qualche sforzo e attenzione riguardo alla dieta la struvite può essere tenuta sotto controllo tranquillamente. E’ tutta una questione di pazienza e di ritmo. Vedrai che alla fine troverai il tuo tram tram e non ti peserà più.
    Ti volevo domandare una cosa. Che tipo di croccantini ti hanno consigliato? lo so che nessuno di essi è molto appetibile, però ricorda che esistono molte marche in commercio che offrono prodotti per struvite e magari puoi provarli tutti facendo scegliere a Moka quello che gli piace di più. Esiste anche una dieta “casalinga” , una pappa fatta in casa adatta a gatti che soffrono di struvite. Se ti interessa te la passo. Ettore non l’ha apprezzata, però magari Moka ha gusti diversi…fammi sapere, un abbraccio a te e ai tuoi pelosi :)

    • Francesca

      Salve! mi puoi consigliare la pappa fatta in casa per il micio con tendenza a problemi di struvite? Per ora gli do il cibo fatta a posta della Club prolife, ma avendo altri gatti preferisco cucinare io la pappa. Grazie in anticipo!!

      • Elena

        ciao Francesca.
        La pappa che consigliarono al mio Ettore era questa:
        Fegatini di pollo 22 gr
        Riso cotto 100 gr
        Carne bianca cotto 22 gr
        Olio di girasole 7gr (circa un cucchiaino)
        Sale 0.5 gr (meno di mezzo cucchiaino)

        Le quantità sono da dividersi in più pasti.
        Purtroppo Ettore non gradiva…..:(

        • francesco

          ciao questa alimentazione puo andar bene in casi di struvite?sono circa 150 gr da distribuire in piu pasti,e vanno bene per un gatto di circa 4,5kg?

  3. Deborah

    Il primo giorno l’abbiamo superato egregiamente!Moka mangia i croccantini s/d della Hill’s e anche se all’inizio s limitava ad annusarli,tra ieri sera e oggi ne ha fatta scorpacciata.
    Ho trovato anche un trucco per dargli le pastigliette che per ora sembra funzionare.
    Non sai quanto sono felice di vederlo per casa e potermi occupare di lui!Minou come immaginavo invece fa la principessa e sta dando del suo meglio…le passerà!La ricetta sarebbe bello averla nel caso Moka si stufasse della nuova dieta…magari più avanti quando passeremo al mantenimento,adesso siamo nella fase attacco per pulire bene la vescica.Se ripenso alle soluzioni invasive che m avevano proposto i primi dottori…pazzesco.
    A presto.

  4. Elena

    Grande! La Hills è un’ottima marca. Fammi sapere come procede con Moka, quando siete alla fase di mantenimento ti scrivo la ricetta. Fai una cura di coccole anche a Minou, mi sa che ne ha bisogno!!
    Stendiamo un velo pietoso sulla preparazione scientifica di alcuni veterinari. …
    Tienici aggiornati, a presto.

  5. Barbara

    Buonasera, io se posso vi consiglio la marca kattovit. Il mio micio la adora, e anche l’altra (sana) lo mangia volentieri quando i suoi sono terminati. Inoltre….costa molto meno!!!!! Io li acquisto online, spero di esservi stata utile!
    :)
    miao ad entrambe!

    • Elena

      Grazie mille Barbara! e io vi segnalo che da un mese la marca CLUB PROLIFE ha messo in vendita una nuova linea di croccantini e umido per gatti con struvite (anche renali e intestinal credo). Si chiamano UROLITHIASIS (quelli per la struvite, gli altri non me li ricordo). Nel negozio dell’ora degli animali li trovate. Io li ho comprati per Ettorone e li ha graditi molto. Tra l’altro sono meno cari degli altri e cruelty free.

  6. Silvia

    Ciao, da circa un anno anche io sono alle prese con problemi di struvite…. Zorba, sei anni, ha avuto la sua prima crisi meno di un anno fa… L’abbiamo salvato per un pelo! Per un anno ha mangiato i crocchi medicali della hills… Ma senza un motivo particolare proprio in questi giorni il problema si è ripresentato e proprio domani andremo a fare il “lavaggio vescicale”… Speriamo bene!
    Ho due domande:
    1) Mangia solo croccantini ( sempre medicali della hills)… L’umido non gli piace… Non è che anche questo è un problema e dovrei introdurre anche umido!?
    2) Sapete se esistono prodotti naturali e/o di erboristeria che si possono usare di tanto in tanto!? Ho sentito parlare dell’ erba spaccapietra, serve per i calcoli… Avete esperienze in merito!?
    Resto in attesa di vostre notizie, grazie! silvia

    • Elena

      ciao Silvia,
      non credo che non mangiare l’umido possa rappresentare un problema….
      e per quanto riguarda i prodotti da erboristeria io chiederei cmq al tuo veterinario di fiducia. Il fatto che siano prodotti naturali non vuol dire che non possano essere dannosi.
      Ciao e facci sapere! un grattino a Zorba!

  7. Cris

    Cara Elena,
    Grazie per aver deciso di condividere la tua esperienza, e grazie a tutte coloro che hanno apportato i loro consigli. Queste sono giornate dure per il nostro Wally che ha subito sabato una disostruzione ma ancora soffre molto (difficolta’minzione, sangue, etc). Le analisi hanno mostrato numerosi calcoli di struvite. Al momento si rifiuta di mangiare l’umido di C/D Hills prescritto dal vet. e ancor piu’grave spende le poche energie che ha per difendersi dal nostro tentativo per somministrargli l ‘antibiotico. Non potendolo “ingannare” mischiando la pasticca polverizzata nel cibo, lo diluiamo in acqua e glielo introduciamo in bocca per mezzo di una siringa. Spesso l’azione viene vanificata …
    Infine, il vet dice che e’normale che continui a fare pipi fuori dalla lettiera e ahime’con evidenti tracce ematiche. Non mi preoccupa dover ricorrere continuamente alla pulizia degli ambienti, quanto la correttezza del decorso.
    Avete dei consigli utili ?
    Grazie in anticipo di vero cuore
    Tante fusa ai vostri amici pelosi :)

    • Elena

      Ciao Cris,
      purtroppo noi non siamo dei veterinari e non abbiamo consigli specifici da darti. L’unica cosa che mi sento di dirti è di avere pazienza, perchè questo tipo di intervento che ha subito il tuo micio è molto pesante e ci vorrà un po’ affinchè possa riprendersi del tutto. Inoltre mi sento di consigliarti di provare anche marche oltre i cd della hills…in commercio ne trovi abbastanza per gatti con problemi di struvite, magari trovi una tipologia di gusto che piace un po’ di più al tuo gatto. Oppure hai sentito il tuo vet se gli puoi provare a dare un po’ di umido? magari lo gradisce un po’ di più. Purtroppo il cibo per gatti affetti da struvite non è molto appetibile in generale :-(

  8. soledad

    ciao a tutti,
    sono qui col mio piccolo amico reduce da una disostruzione ieri sera…il mio vet è stato così bravo nello spiegarmi e farmi vedere di cosa si trattava,mi faceva vedere i cristallini mentre io ero in lacrimoni…vedevo il piccolo Mino strano negli ultimi giorni così ieri appena in tempo l’abbiam salvato,non faceva pipì da giorni e vedevo che si metteva in posizioni particolari,poi il resto e cosi eccoci qui con la struvite!chissà che sofferenza lui che è sempre così buono e affettuoso!ora e qui che ronfa accanto a me come al solito, ha mangiato la pappa apposita e l’ha gradita umida con la pastiglia sbriciolata…per fortuna!anche la secca stamane l’ha pappata doveva aver fame piccolo, buon segno e ha bevuto…ora bisogna controllare che faccia pipì e fare la cura con le pastiglie per una ventina di giorni e lunedì son dal mio gigante veterinario a cui voglio un sacco di bene, perchè mi spiega sempre tutto con chiarezza e con le sue grandi manone riesce a fare miracoli sui miei piccoli amici!bianca, la regina della notte è in sala comoda sul divano e soffia al piccolo mino invece di starle vicino…pensava di essersene sbarazzata!ma io ho strofinato su tutto il corpo in particolare sul musetto di mino la maglia del mio pigiama e l’ho coperta mentre dormiva così sente e si ricorda che non è da sola e durante la pappa le ho fatto assaggiare le nuove crocchette…ma lei è una mangiona quindi è tutto gradito,speriamo che ritorni a lavarlo come pochi giorni fa!mi ha fatto piacere leggere tutte le vostre lettere….a presto sole

    • Elena

      grazie a te sole per averci raccontato la tua storia! incrociamo le zampe :-)

  9. deborah

    ciao a tt :
    qs mattina abbiamo portato il ns Martin di volata dal veterinario….blocco alle vie urinarie! tolto un piccolo calcolo e messo catetere
    E’ ancora dal dott e nn vedo l’ora di riaverlo a casa…..nn sò cosa farei se…..cmq si rimetterà e i suoi amichetti lo aspettano! Ho letto i vs post e mi hanno aiutata a pensare positivo! Grazie
    mi consigliate ClubProlife?
    Grazie ancora di cuore

    • Elena

      Ciao Deborah, in bocca al lupo, e facci sapere del tuo Martin! noi terremo le code incrociate per te!
      Certo che d’ora in poi dovrà stare attento con la dieta. La club prolife non so se fa alimenti dietetici per gatti con problemi alle vie urinarie, sinceramente non l’ho mai provata.

  10. Monica

    Ciao a tutte…anche io sono reduce da un lavaggio vescicale con il mio grande mlù…un maschio trovatello ormai ingrassato anche troppo che è stato ribattezzato sfigatto per le innumerevoli vicessitudini di cui è stato vittima…il io Mlù è già stato perato due volte di ernia ombelicale,una per esportazione delle ghiandole perianali, castrazione e calcolo di struvite grande come un’oliva…da allora dieta apposta di crocchini di marche varie ma poi sospesa perchè il veterinario dice che non vada bene darglieli x lungo tempo poichè fanno l’effetto di abbassare troppo il ph urinario e far formare i calcoli opposti…per tre anni tutto ok poi l’altro giorno l’ ho trovato che provava a urinare ovunque con miagolii di dolore ed aveva anche vomitato…portato immediatamente dal veterinario per rischio di insufficienza renale (mi hanno detto che quando i sintomi sono così evidenti è necessario portarlo subito), lo hanno sedato e lavato vescica…l’ho riportato a casa la sera con antibiotico e dieta, non ho voluto farlo tenere la con catetere e flebo nella speranza si riprendesse lo stesso visto la mancanza di fondi ed i costi esorbitanti dei veterinari ( e che la mia mi fa sempre uno sconto)…da quando l’ho riportato urina sangue ma crerdo sia normale avendo renella in vescica e dopo tale intervento…come terapia d’urto aggiuntiva gli sto dando direttamente in bocca l’erba spacca sassi famosa…Ceterach nn alcolica…prima gliela mettevo nell’acqua ma non mi ricordavo sempre e per tre anni tutto bene…speriamo stavolta si sciolgano e non debba essere rioperato!mi hanno detto che conta molto anche il peso…lui è grasso ma non gli ho mai dato molto da mangiare…ma evidentemente il mio poco era già troppo per lui….con le scatolette sono più invogliati a bere per cui in qs casi sono maggiormente indicate.Non pensavo ci fossero così tanti gatti ocn qs problema! Certo è che appunto non si risolve e vanno tenuti a riguardo…solo che io non posso più spendere soldi in qs momento…ho anche avuto da poco il cane con una gastroenterite fulminente che me lo hanno salvato per un pelo…
    Se qualcuna avesse qualche altro suggerimento per tenere a bada sti calcoli ben vengano!
    e auguri a tutti i mici calcolosi 😉

    • Elena

      Ciao Monica. Puoi provare come dieta i croccanti high diluition della royal canin per gatti con struvite. Inoltre prova a dargli da bere acqua minerale sant’anna, indicata per chi ha questo tipo di problematiche. In bocca al lupo!

  11. Marco

    Ciao, anche la mia gatta Flora in questi giorni sta facendo la cura per un’altissima concentrazione di cristalli di struvite nelle urine. Il mio veterinario mi ha dato questa cura:
    -antibiotico: marbocyl P 20 mg, mezza compressa al giorno per tre settimane . Non ho problemi di somministrazione perché la mia gatta gradisce la compressa anche se a volte la sputa ma quando succede questo la metto in un piccolissimo pezzo di snack per gatti (mi raccomando di non abusare con gli snack……)
    -crocchette Hill’s s/d o Royal Canin struvite per almeno due mesi per poi passare al mantenimento con Hill’s c/d o Royal Canin Urinary etc.. Io ho preso le crocchette della Hill’s.
    – Urys pasta: che è utile per preservare la fisiologica reattività del sistema urinario, protegge i tessuti dai danni infiammatori e ossidativi, garantisce la funzione della mucosa vescico-uretale. Nella confezione c’è scritto di fare un ciclio di 90 giorni ma appena finita la pasta, che durerà una trentina di giorni, chiederò al veterinario se sia il caso di completare il ciclo.
    Sono tre giorni che la gatta prende l’antibiotico, urys pasta e le crocchette Struvite della Farmina che mi ha dato il mio veterinario come campione gratuito fino a mercoledi 20 ottobre 2013 quando arriveranno le crocchette della Hill’s. La gatta sta già molto meglio: giorni fa andava a far pipì ogni 10 minuti ma faceva solo una goccia; ora invece va abbastanza regolare e fa pipì in una quantità già buona. Se dovete cambiare crocchette fatelo in maniera graduale mischiando le nuove con le vecchie in misura sempre maggiore fino ad arrivare alle sole crocchette nuove: questo anche per evitare feci lente o diarrea del gatto. Spero che anche la mia esperienza possa essere d’aiuto e consiglio ad altri.
    Un caro saluto

    • Marco

      Mi ero scordato di dire una cosa e cioè che mi spiace molto passare alla Hill’s che è del gruppo colgate-palmolive e non è cruelty free (come la Royal Canin del gruppo Mars). In questi ultimi 4 mesi ero passato dalla Royal Canin Sterilized 37 alla Monge Superpremium proprio per il fatto del cruelty-free. Coincidenza il fatto dei cristalli di struvite dopo aver cambiato marca? Non saprei perché comunque la qualità dei prodotti Monge (soprattutto la gamma Superpremium) la ritengo ottima. Mi spiace molto perché la mia coscienza non è apposto in questo modo ma debbo pensare prima di tutto alla salute della mia gatta. Adesso, come scritto nel precedente commento, attaccherò i cristalli di struvite con le crocchette della Hill’s per poi cercare cibo cruelty-free adatto per i gatti con problemi urinari. La club prolife mi sembra davvero un marca ottima che ha anche la linea Veterinay Formula e le crocchette Urolithiasis.
      Un caro saluto

      • Elena

        Grazie Marco per i tuoi preziosi consigli!

  12. adriana

    La mia adorata Smiao ha la struvite. Grazie alle vostre testimonianze suggeriro’ al mio veterinario la cura di Marco in quanto la mia gattina non gradisce l’ antibiotico che le somministro. Non vedo l’ ora che guarisca…

    • Licia

      Il mio Naruto di 7 anni ha sofferto di calcoli da struvite per alcuni anni. Nonostante si cibasse solo ed esclusivamente con urinary S/O della Hills e C/D della Royal Canin e, anche se l’acqua non influisce sulla formazione di quel tipo di calcoli, gli davo da bere acqua S. Anna, minimo due volte all’anno c’era una recidiva per cui ogni volta era una corsa dal veterinario perchè non poteva urinare e soffriva tantissimo. Dopo numerose recidive il veterinario mi aveva detto che stava rischiando un blocco renale anche perchè era molto difficoltoso inserirgli il catetere e spesso doveva rasargli la pancia per poter estrarre l’urina dalla vescica con una siringa. Per l’ennesima volta mi ha ripetuto che la soluzione migliore era quella dell’intervento al quale ero contraria. Alla fine mi sono fatta convincere e l’ho fatto operare. Gli ha praticato l’uretrostomia perineale che è secondo me l’unica arma per la gestione delle FLUTD. Vi assicuro che mi sono amaramente pentita di non averlo fatto la prima volta che il veterinario me l’aveva proposta, avrei evitato tanta sofferenza a Naruto e mi sarei evitata tante spese, infatti tra visite urgenti, farmaci e cibo specifico ho speso un patrimonio. E’ stato operato a maggio del 2013 e vi garantisco che attualmente sta benissssssiiiiiiimisssssimo, finite tutte le sofferenze:-)).
      Il veterinario mi ha detto che ora può mangiare proprio tutto ma io per maggior sicurezza e anche perchè ormai è abituato al cibo secco continuo a dargli i croccantini per gatti con problemi alle vie urinarie, ma vi assicuro che sono veramente contenta e ripeto pentita di non averlo fatto prima.

      • gaia

        Vi racconto la nostra esperienza a lungo termine. Il mio Guapo ha 11 anni, ha avuto il primo episodio all’età di 8 mesi, corsa dal veterinario con lui intossicato, lavaggio vescica, flebo, antibiotici. Dopo 2 settimane di ricovero lo riporto a casa con dieta specifica. Dopo un mesetto ha un’altra crisi, il veterinario dice che l’unica soluzione è l’intervento. Lo facciamo operare a 9 mesi… era un ragazzino…
        Avendo un’altra gatta santissima, per i primi anni ho dato ad entrambi un mix di cibo medicato e non, ma dopo un po lui iniziava ad avere tracce di sangue nelle urine. Così sono passata a solo cibo medicato, per entrambi (mangiano dalla stessa ciotola). L’ho viziato, lo faccio bere dal bidet perché vuole l’acqua corrente e non dalla ciotola e nonostante il fatto che sembri un vecchietto, sta bene. Ha la stessa età della femmina ma lui ha un fisico molto più anziano, credo sia dovuto a questa malattia.. w i mici

      • roberta

        Il mio gatto l hanno operato stasera x lo stesso identico problema…ho letto che nessun altro gatto con struvite é stato operato in questo modo…ma se tu mi dici che ora sta bene mi tranquillizzo davvero tanto..

  13. roberta colombo

    Ciao..leggo che date tranquillamente i crocchi ai gatti con struvite..mentre la mia veterinaria me li ha tassativamente proibiti..anche quelli medicati perchè dice che ilcibo secco è la principale causa di questa malattia…Kiki ne andava ghiotto…e io nn ci capisco più nulla

  14. Erica

    Ciao, scusami io ho un gatto con la struvite e a qnt ho capito è una cosa genetica…ha costantemente recidive…tra croccantini antibiotico e antinfiammatori , apparte il denaro speso concludo poco e niente! Cosa devo fare?? Come hai fatto a curarlo?cosa gli hai dato come pappa?come mi devo comportare?non so cosa fare sono disperata!!se dovessi perdere il mio Alfonso ne morirei è tutto quello che ho..e non ho molti soldi!vorrei fare però almeno qualcosa di significativo!che lo faccia stare bene costantemente nel modo giusto dato che devo spendere questi maledetti soldi! Ti prego aiutami!

    • Elena

      Ciao Erica scusa il ritardo della risposta. La cosa migliore è sempre affidarsi ad un bravo veterinario. Io con la dieta specifica per gatti che soffrono di struvite (i prodotti li trovi agevolmente in tutti i negozi per animali) sono riuscita a tenere la situazione sotto controllo….fammi sapere ciao e un grattino ad Alfonso!

  15. Veronica

    Ciao ragazze! Anche la
    Mia gatta persiana soffre di struvite e le do tutte cose della hill’s e della royal canin specifiche. Il problema è che non gradisce troppo, puó stare giorni senza mangiare.. E infatti il veterinario mi ha suggerito di mischiarle il cibo a quello “buono”. E devo dire che cosi facendo mangia!! Il veterinario mi ha anche consigliato di farle cicli di cystocure (medicinale a base di mirtillo in polvere da mischiarle al cibo per depurarle le vie urinarie)! Ora proveró e vi sapró dire! Se avete consigli sono tutta orecchie! 😀

  16. franca camisasca

    grazie xle vostre preziose esperienze raccontate.Ora anche io,che ho 11gatti e due cani in casa,ho 1gatto sicuro con struvite che sto curando come voi,senza antibiotico ma con Argento colloidale[vi dirò poi se funziona]e 1 sospetto con struvite xchè mi fa pipi ovunque. grazie ancora,Franca

    • Elena

      ma grazie a te Franca per i tuoi consigli!!!

  17. Franca Camisasca

    ho dimenticato di dire che l”argento dovrebbe sostituirel”antibiotico!!!!!spero funzioni!l”alimentazione che uso è la vostra,umido e secco(meno,meno)della Royal edella Hills.Ciao

    • Elena

      Grande Franca! Grazie di nuovo!

  18. Flaminia Masoni

    Sono contenta di aver trovato persone sensibili che hanno problemi come ho io col mio gatto. E’ affetto da struvite da due settimane di cui una passata in clinica col catetere. Ora è a casa ma rifiuta tassativamente il cibo appropriato. Proverò a mettere in pratica i consigli che ho letto! il mio Tabigi è un gattone di 5 anni che pesa 7,500Kg che ho allevato personalmente con il fratellino Titino quando avevano 5 giorni. Titino pesa 9 Kg ma non riusciamo a farlo dimagrire nonostante un’alimentazione particolare e su misura per lui. Ho fatto fare ogni genere di esami, il gatto è sano sotto ogni aspetto ma… è troppo grosso! Se avete qualche consiglio sarò ben felice. FGrazie in anticipo e molti bacini ai vostri mici!!!!!!!!!!!!!

  19. Poisonerlady

    Buongiorno :) il mio micio, Tyrion, ha iniziato a manifestare i sintomi in seguitonad un’infezione urinaria. Sono fortunata che il mio gatto sia un gran mangione. Adesso gli sto dando le.crocchette della vet life con un umido apposito e lecca anche il piatto. Tra 4 giorni finirà l’antibiotico e per ora va tutto bene, speriamo che proceda così. Sono contenta che qui ci sia una ricetta per fare l’umido in casa :)

    • Elena

      poi facci sapere se il tuo Tyron ha gradito! :-) un abbraccio!

  20. Simona

    Molto in ritardo rispetto al post…ho avuto lo stesso problema con il mio Ciccio che è stato opportunamente curato e al quale è stato somministrato il mangime dietetico contro la struvite. Vi devo dire però che dopo 1 anno, questo mangime è stato sospeso e il gatto è stato alimentato con un mangime per gatti sterilizzati e il problema (sono passati oltre 11 anni) non si è mai più ripresentato. Logicamente uno fa ciò che vuole poi ma io ringrazio chi mi ha consigliato di smettere con urinary….primo perché il gatto non lo accettava volentieri, secondo per il costo non indifferente del prodotto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *