Ogni giorno nelle case degli italiani (e non solo) si consuma un dramma silenzioso: il ritrovamento del calzino spaiato. Solo, ramingo, abbandonato. E l’altro? chissà, forse inghiottito dalle fauci della lavatrice, forse desaparecidos nella cassettiera dell’armadio.

Questo dramma è talmente universale e diffuso che da qualche anno è stata istituita una Giornata Mondiale per ricordare questo evento. Ogni primo venerdì di febbraio si festeggia infatti la ricorrenza del calzino spaiato. Quindi oggi 5 febbraio è il giorno giusto per celebrare il Calzino Spaiato, perchè nessun calzino dovrebbe essere mai lasciato solo.

 

calzini spaiati

 

Non so voi, ma io mi sento molto partecipe a questa iniziativa. Anzi, diciamo che ci partecipo tutte le volte che faccio una lavatrice :-) Ovviamente i calzini di una gattara sono di un certo “genere”, non possono essere calzini qualunque. Nonostante questo si perdono proprio come tutti gli altri.

 

calzini spaiati gatto

calzini spaiati e gatto

calzini spaiati e gatto

Tra l’altro ultimamente sono entrata un po’ in botta per i calzini. Li porto praticamente sempre, sia d’estate che d’inverno. D’inverno sotto i pantaloni al posto delle calze, magari quelli un po’ più alti. D’estate se non fa troppo caldo, sono carinissimi anche con i sandali o con le scarpe basse o a tronchetto.

 

calzini gatto

E allora voi che fate, partecipate? Si spai chi può!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *