amici-di-chicco-kaneda

Io non ho mai amato particolarmente i fumetti. Da piccola, a volte, mi capitava di leggere Topolino, ma senza troppo entusiasmo. E ora eccomi qua a scrivere proprio di un fumetto.

L’ho scoperto per caso, Due cuori e una gatta di Kaneda, non ricordo nemmeno come. Forse l’ho visto su quella grande vetrina virtuale che è Facebook, forse me l’ho ha suggerito mio marito Francesco (“lo devi leggere questo fumetto, sembriamo io, te e la Sissi”).

La protagonista del fumetto è per l’appunto una Gatta che vive con i suoi due “stupidissimi umani” (sicuramente l’aggettivo con cui i gatti ci descriverebbero più spesso se potessero parlare). L’idea è semplice e carina. Racconta della vita domestica di una Gatta (il fatto che non le sia stato dato un nome specifico la caratterizza ancora di più), altezzosa nella sua simpatia, adorata, viziata, insieme ai suoi due amici a due zampe. Che si sorprendono, spesso, di quanto colore e di quanta vita porti quell’adorabile ammasso di pelo nella loro quotidianità.

Due cuori e una gatta è un fumetto oggettivamene divertente. Ma, spesso, quando lo leggi ti trovi a pensare che “solo chi ha un gatto può capire”. Perchè quel mix di simpatia, irriverenza e dolcezza lo puoi cogliere solo se hai avuto la fortuna di viverci con un gatto.

Ed è diventato quasi un rituale, certe mattine, il messaggio su Skype tra me e Francesco: “Hai visto la nuova striscia della Gatta?”- “No!, vado subito a guardare!”-“Hihihi sputata alla Sissi” :-) (Http://www.duecuorieunagatta.net )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *