Quando nasce un bambino ci si premura di sistemare la casa a misura di bebè. Allo stesso modo quando si sceglie di adottare un gatto dobbiamo modificare la nostra casa per renderla più affine alle sue necessità. Anche lui infatti fa parte della famiglia. E questo processo ha un nome: arricchimento ambientale.

L’arricchimento ambientale è fondamentale per il benessere psicofisico del gatto. Il nostro micio ha dei bisogni che vanno al di là della pappa quotidiana e delle coccole. Ha necessità di muoversi, di esplorare, di marcare il suo territorio e di verticalizzare. Ecco perchè dobbiamo essere disposti a modificare almeno in parte la nostra casa per venire incontro anche alle sue esigenze.

Ma non vi preoccupate. A volte bastano delle accortezze davvero da poco. Inoltre alcuni complementi d’arredo per gatti sono bellissimi e non potranno che dare un tocco in più di originalità e design alla vostra casa.

Ecco come sfruttare al meglio tutte le superfici già esistenti nella nostra casa per ricavare spazi preziosi per il nostro gatto.

 

Le pareti

Se la metratura della casa non è il vostro forte non abbattetevi: anche le case piccole possono essere arredate a prova di micio! Non ci pensiamo mai ma le pareti di casa sono uno spazio scarsamente sfruttato: eppure se ben attrezzate possono diventare una superficie calpestabile dai nostri amati felini.

athleticat

Come? organizzando dei camminamenti, attraverso ponti tibetani, scalette e mensole a muro. Io l’ho fatto grazie all’aiuto di Athleticat, un’azienda italiana che realizza mobili per gatti: ogni prodotto è realizzato a mano con vernici atossiche e componenti lavabili. Sono prodotti artigianali, e si vede. Quando vi dicevo che non bisogna rinunciare al gusto anche arredando per il proprio micio mi riferivo proprio a questo.

athleticat

athleticat

Ad esempio nella mia parete di salotto, sopra la televisione ho organizzato una bel percorso per Ettore e la Sissi: dal radiatore infatti possono accedere direttamente alle scalette athleticat, per poi arrivare ponte tibetano.

athleticat

athleticat

Il pavimento

Comprate delle cucce coperte oppure lasciate delle scatole di cartone per terra sparse nel vostro appartamento. Si tratta di un piccolo inserimento ambientale  che può davvero fare la differenza. Simuleranno i nascondigli e le tane presenti in natura e renderanno agli occhi del micio il vostro ambiente meno piatto e più stimolante.

Lo spazio esterno: balconi e giardini 

Ci lamentiamo spesso di non avere spazio sufficiente ma a volte basta  sfruttare meglio gli spazi che già abbiamo. Terrazze, giardini, resede, dovrebbero essere messe in sicurezza per poi dare libero accesso al micio che così acquisterà spazio da esplorare e punti di vista diversi dalle solite stanze chiuse. Mettere in sicurezza una terrazza significa proteggerla con reti o pannelli per fare in modo che il gatto non possa cascare accidentalmente di sotto. Lo stesso procedimento dovrà essere attuato per il giardino (o una porzione di giardino, magari quella attigua alla casa). Possono risultare molto utili i pannelli in plexiglas e le reti ripiegate verso l’interno, per impedire che il gatto possa scavalcarle.  In questo modo potremo far vivere al nostro micio l’esperienza del giardino ma impedire che uscendo possa incorrere in pericoli anche gravi.

Intanto se volete saperne di più sui prodotti Athleticat li potete anche trovare sui social: su Facebook e anche su Instagram.

Ciao Gattari, alla prossima <3

 

 

 

 

2 commenti a: Casa piccola? ecco come ricavare più spazio per il tuo gatto

  1. tomaso

    Cara Elena, i tuoi consigli sono veramente buoni con una buona volontà si può creare tutto!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    • Elena

      ciao Tomaso grazie sei sempre tanto gentile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *